AGOPUNTURA

L'agopuntura è una tecnica terapeutica universale: si basa sull'infissione di aghi sottili in alcuni punti del corpo in base alle patologie da trattare. Secondo le antiche teorie orientali, confermate da scienziati di varie parti del mondo, esistono dei canali in cui scorre una forma di energia chiamata Qi.

Il Qi percorre queste "strade" portando energia in tutto il corpo: nel momento in cui il suo scorrimento è bloccato, limitato, difficoltoso il corpo non funziona piu' perfettamente, sorgono dolori, fastidi e squilibri.

Compito dell'agopuntore è quello di ristabilire la corretta percorribilità del Qi all'interno di questi canali.

Come precedentemente detto cio' avviene attraverso l'uso di aghi sottili posti in punti particolari del corpo, scelti sulla base di uno studio approfondito degli stessi e della situazione energetica della persona; esistono peraltro anche tecniche complementari che vengono affiancate all'uso di aghi quali la moxa (tecnica che scalda i punti attraverso un sigaro di erbe o dei coni posti sopra il punti) e la coppettazione.

DSC00755.JPG

Mi piace dire che l'agopuntura è una tecnica universale perchè ritengo che, nonostante i cinesi siano coloro che ne hanno tramandato la memoria, anticamente fosse una terapia praticata in tutti i paesi del mondo.

Aghi sono stati rinvenuti nelle tombe in tutti i continenti ed inoltre in ogni continente appare evidente la presenza dell'agopuntura grazie alla presenza ancora evidente dei menhir: aghi di pietra con cui gli antichi praticavano agopuntura alla terra per ristabilirne il fluire energetico, per fare in modo che la sua struttura non si ammalasse.

Ovviamente l'ago era proporzionato per grandezza al corpo da trattare: come recitava una famosissima pubblicità di ormai qualche decennio fa...per una parete grande ci vuole un pennello grande!!!

pennello cinghiale.jpeg

Quello che nella teoria orientale viene chiamato Qi, per noi occidentali, sono flebili correnti elettromagnetiche con specifiche frequenza risonanti con organi, visceri e parti del corpo ad essa connesse.

Il fatto di inserire un ago di metallo (conduttore) permette alla corrente elettromagnetica del terapeuta di entrare in collegamento con quella della persona da trattare ed aiutarla a riequilibrarsi.

L'inserzione degli aghi è nella maggior parte dei casi indolore, esistono alcuni punti che sono piu' sensibili di altri ma anche in questi casi il dolore è limitato ad una sensazione di pizzicore momentanea.